Vai al contenuto

News

La Regione Toscana invita gli utenti tpl a conservare l’abbonamento di marzo

Conservare l’abbonamento del mese di marzo, in attesa che vengano definite possibili misure compensative. Questa è l’indicazione che arriva dalla Regione Toscana a tutti gli abbonati del trasporto pubblico regionale, sia esso su ferro, gomma o via mare.

Lo comunica la Regione Toscana in un suo comunicato stampa diffuso nella giornata di martedì 31 marzo.

“Stiamo lavorando da tempo con la conferenza delle Regioni – spiega l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – per ottenere dal Governo le risorse necessarie a definire una forma di compensazione, a vantaggio di quegli utenti che, dopo aver pagato l’abbonamento ai servizi di trasporto pubblico per il mese di marzo non hanno poi potuto utilizzare il servizio a causa dei provvedimenti assunti dal Governo nella gestione dell’emergenza Coronavirus”. “Mentre attendiamo dal Governo che vengano definiti a livello nazionale i provvedimenti attesi – conclude Ceccarelli – raccomando ancora a tutti gli abbonati toscani di conservare il loro titolo di viaggio. La prospettiva su cui stiamo lavorando è quella di una proroga della validità dell’abbonamento, ma modi e forme devono essere ancora definite definite”.

Per tutti gli utenti che hanno, invece, regolarmente utilizzato l’abbonamento di marzo, la scadenza resta quella normale.

Per tutte le altre tipologie di abbonamenti Tiemme Spa è in attesa di conoscere le modalità che saranno individuate dalle autorità competenti (Governo e Regione Toscana).

31 Marzo 2020 Titoli di viaggio (variazione tariffe)