Vai al contenuto

Comunicato stampa

Ad Arezzo arriva il servizio Pay and Go: 42 bus allestiti per il pagamento a bordo

Arriva ad Arezzo il progetto “Pay and Go” di Tiemme: da oggi i 42 autobus che compongono la flotta urbana della città è dotata dell’innovativo sistema di pagamento sviluppato in collaborazione con AEP Ticketing Solutions.

La presentazione ufficiale si è svolta in presenza del Presidente di Tiemme Spa, Massimiliano Dindalini; del Direttore Generale di Tiemme Spa, Piero Sassoli; del Sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, dell’assessore regionale ai Trasporti, Vincenzo Ceccarelli, e dell’Amministratore delegato di AEP, Giovanni Becattini.

“Stiamo rispettando il programma di lavoro che ci eravamo prefissati – commenta il Presidente di Tiemme Spa, Massimiliano Dindalini – ed ormai vicini al Natale consegniamo un innovativo servizio a beneficio di tutta l’utenza di Arezzo, sia quella abituale che quella turistica, che specie in questo periodo riempirà la città. “Pay and Go” semplifica la vita a chiunque voglia utilizzare l’autobus per muoversi, visto che non necessita di alcuna registrazione ed il biglietto costa esattamente quanto quello tradizionale cartaceo. Un sistema che ci consente anche di togliere i residuali alibi a coloro che tentano di salire a bordo non in regola, a beneficio dell’intera collettività del servizio pubblico. L’occasione è utile anche per presentare l‘ultima versione della nostra App Tiemme Mobile 2.0 che consente di avere tutti i nostri servizi a portata si smartphone, compresi gli orari di transito alle fermate in tempo reale”.

“Una città che offre servizi innovativi è una città attenta, capace di intercettare e dare risposta alle esigenze sempre nuove e sempre più funzionali della popolazione – ha detto il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli -. Rendere ancora più agevole l’utilizzo dei mezzi pubblici facilitandone il pagamento delle corse con un sistema all’avanguardia è senz’altro un vantaggio per l’utenza e rappresenta un incentivo ulteriore all’utilizzo dei mezzi, auspicabile anche al fine di ridurre i flussi del traffico veicolare e di conseguenza contenere le emissioni inquinanti, esigenza quanto mai prioritaria”.

“Sistemi innovativi e maggiori servizi all’utenza sono alcuni dei frutti del contratto ponte di due anni che la Regione Toscana ha sottoscritto con gli attuali gestori del servizio in attesa degli esiti della gara sul TPL – ha detto l’assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – Una scelta che ha permesso di introdurre molte migliorie, tra cui soluzioni innovative di monetica come quella presentata oggi, che consentono una grande facilità di pagamento, maggiore sicurezza e quindi anche meno scuse per chi cerca di evadere. Altro evidente vantaggio  sono i nuovi bus entrati in servizio sulle strade della Toscana, solo in provincia di Arezzo sono 40, veicoli di ultima generazione che portano più efficienza, meno emissioni, maggiore comodità di viaggio”. “Abbiamo fatto molti passi avanti in questo periodo – ha concluso l’assessore – verso un servizio che vogliamo sempre più qualificato”.

“Prosegue con successo la nostra collaborazione con Tiemme, nell’ottica dell’innovazione – dichiara Giovanni Becattini, amministratore delegato di AEP Ticketing Solutions -. Da ora in poi anche le linee dei bus di Arezzo utilizzeranno soluzioni AEP. In questo modo chiunque arrivi in città può non preoccuparsi di acquistare un biglietto del bus né di informarsi sui vari sistemi tariffari, decidendo dunque di usare la sua carta in tutta sicurezza. Ricordo inoltre che questo sistema di pagamento accetta anche le carte virtualizzate su smartphone e permette quindi di lasciare a casa le carte fisiche”.

Le caratteristiche del progetto

Pay and Go è un sistema di pagamento a bordo che funziona con tutte le carte bancarie contactless: per l’utente fare il biglietto è molto semplice ed intuitivo. Salendo sul bus urbano, sarà sufficiente avvicinare la propria carta contactless alla nuova obliteratrice (che nella fase di start-up del progetto affiancherà quelle tradizionali, che continueranno a leggere i biglietti cartacei), attendere il bip di convalida e la luce verde, quindi accomodarsi a bordo. Il biglietto sarà a tutti gli effetti un titolo di viaggio urbano, dal normale costo di 1,50 euro, senza nessuna maggiorazione, e dalla solita validità pari a 70 minuti. L’operazione è veloce: nessuna registrazione è richiesta; nessuna data di scadenza da ricordare; l’addebito arriva direttamente sul proprio estratto conto e, in caso di controllo da parte dei verificatori di Tiemme, al passeggero basterà comunicare al verificatore le ultime 4 cifre della sua carta di credito per consentire il riscontro tramite gli appositi terminali di cui il personale è dotato. Un sistema anche estremamente sicuro: per nessun motivo l’utente dovrà consegnare la propria carta di credito ai verificatori e, inoltre, se inavvertitamente si avvicina di nuovo la carta di credito alla macchinetta, la stessa non effettuerà altri prelievi visto che rileverà in automatico un biglietto in corso di validità. Pay and Go consente di fare il biglietto anche per altri passeggeri fino ad un massimo di 5 persone.

La comunicazione all’utenza

Il progetto è accompagnato da una campagna di comunicazione sviluppata da Tiemme con lo slogan “Pay and Go” allestita all’esterno e all’interno dei bus (anche in lingua inglese). Inoltre anche le principali paline di fermata urbane della città prevedono informative dedicate ad illustrare le caratteristiche dell’iniziativa e a fornire istruzioni utili prima di salire a bordo, a beneficio dell’utenza italiana ed estera. Ulteriori informazioni sono reperibili online, nel sito www.tiemmespa.it e sulla pagina Facebook dell’Azienda (Tiemme Spa).

La tecnologia AEP

Alla base di questa evoluzione, apparentemente semplice ma in realtà molto complessa, vi è la tecnologia di AEP Ticketing Solutions, un’azienda toscana (a Signa, in provincia di Firenze) che opera da oltre venti anni in Italia, Francia e altri paesi esteri, fornendo non solo le moderne validatrici contactless, eredi delle antiche obliteratrici elettromeccaniche, ma anche le relative soluzioni software, nel pieno rispetto di tutte le vigenti normative. Il nuovo servizio è realizzato con la collaborazione di Intesa San Paolo, Mastercard e VISA. L’azienda fiorentina sta lavorando a nuove tecnologie, mentre altre sono già in campo, come ad esempio la lettura ottica dei QR-code, le App per smartphone, i servizi web e altre soluzioni per la Mobility As A Service (MAAS). AEP Ticketing Solutions si è da poco aggiudicata a Cannes il secondo posto ex-aequo del Calypso Networks Association Awards. Il riconoscimento è arrivato per il progetto ET-BLU (categoria Best Innovations): un nuovo componente dei sistemi di bigliettazione Aep, progettato per rendere facile e sicura l’integrazione di sistemi di terze parti, come ad esempio gli sportelli ATM, le emettitrici automatiche self-service e altri apparati periferici.

 

 

18 Dicembre 2019
Torna alla lista
CHIUDI
CHIUDI