Vai al contenuto

Ristoro abbonamenti

Abbonamenti tpl non utilizzati nel lockdown, come richiedere la ‘compensazione’

Sulla base delle linee guida di attuazione della Regione Toscana dell’art.215 del decreto legge 19 maggio 2020 n.34 convertito con la legge 77 del 17 luglio 2020 hanno diritto al ristoro i titolari di abbonamenti aziendali in corso di validità nel periodo del lockdown (definito dai provvedimenti attuativi delle misure di contenimento previste dal decreto-legge del 23 febbraio e dalle successive modifiche del 5 marzo e 25 marzo 2020)

Il periodo oggetto di rimborso è dunque quello durante il quale non ne è stato possibile l’utilizzo, con le condizioni procedurali previste dal comma 2 dell’articolo 215

La richiesta di compensazione ( che vale anche per titoli integrati e PEGASO) andrà avanzata entro il 15 ottobre 2020 all’Azienda che ha emesso l’abbonamento.

La richiesta dovrà essere presentata dal titolare dell’abbonamento o, in caso di minore, da colui che ne esercita la potestà

La richiesta andrà presentata esclusivamente on-line tramite l’apposita procedura al link sotto indicato, Per ulteriori informazioni e dettagli clicca qui.

 

ACCEDI ALLA PROCEDURA ON LINE     VAI ALLE F.A.Q.

 

  • le richieste pervenute attraverso altri canali nelle scorse settimane alle aziende non saranno processate
  • il rimborso sarà previsto solo nel caso in cui il titolo di viaggio sia stato acquistato prima dell’avvio del periodo di lockdown
  • il periodo di mancato utilizzo del trasporto pubblico deve essere continuativo. Non è ammesso il rimborso per periodi caratterizzati dall’occasionale utilizzo dei mezzi.
  • nel caso di acquisto di più abbonamenti ( esempio integrazione urbana) il form andrà compilato per ciascun titolo da ristorare
  • nessun rimborso è previsto per i biglietti di corsa semplice e i carnet (multi corsa) validi sui bus urbani ed extraurbani in quanto per questi titoli di viaggio non è prevista una scadenza di utilizzo.

 

Sono previste le seguenti forme di compensazione:

  • Prolungamento della durata dell’abbonamento per un periodo massimo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l’utilizzo, ovvero:
    studenti: 3 mesi continuativi
    lavoratori: 2 mesi continuativi o periodo inferiore indicato (un mese)
  • Emissione di un voucher personale di importo pari all’ammontare della spesa effettivamente sostenuta dall’utente per i giorni di non utilizzo dell’abbonamento, da utilizzare entro un anno dall’emissione. Il voucher potrà essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di un abbonamento personale oppure per l’acquisto di biglietti. Il voucher potrà essere riscattato dal portale di acquisto on line oppure presso le biglietterie aziendali.

 

Per gli abbonamenti richiesti dai Mobility Manager la domanda di ristoro sarà in capo al lavoratore.

Per gli abbonamenti scolastici emessi con la compartecipazione degli enti il ristoro avverrà tramite un voucher proporzionale all’importo pagato dallo studente all’azienda.

 

RISTORO ABBONAMENTI SERVIZIO SCOLASTICO COMUNE DI SIENA

Per gli scuolabus delle scuole elementari e medie del COMUNE DI SIENA, gli studenti potranno richiedere la proroga dell’abbonamento dall’inizio delle scuole fino al 31.12.2020. Per gli studenti che utilizzavano il suddetto scuolabus comunale e che hanno frequentato nell’a.s.19/20 l’ultimo anno del corso di studi è previsto il rimborso anche tramite bonifico bancario. Non sarà prevista alcuna proroga o rimborso per i possessori di abbonamento gratuito.

F.A.Q. - Domande frequenti

Le norme nazionali e regionali prevedono la possibilità di ristoro solamente per pendolari che sono stati individuati nelle categorie di studenti e lavoratori.

L’importo del voucher viene calcolato in rapporto ai giorni di mancato utilizzo dell’abbonamento, sia mensile che annuale all’interno del periodo del lockdown. Praticamente si divide il costo dell’abbonamento per i giorni dei mesi di validità del titolo e si moltiplica per il numero dei giorni di mancato utilizzo.

Posso utilizzare il voucher per l’acquisto di biglietti o carnet multi-corsa.

Il voucher verrà inoltrato via mail entro 30 giorni dalla richiesta

Si, può utilizzare la tessera in suo possesso fino al termine della proroga dell’abbonamento.

Sì, nel caso di abbonamenti Pegaso la richiesta andrà inoltrata all’azienda che ha emesso il titolo. Il form sopraindicato è pertanto utilizzabile per tutti gli abbonamenti Pegaso emessi con partita iva Siena Mobilità.

Quando sarà in possesso del documento di proroga che riceverà via mail potrà viaggiare portando con se il titolo oggetto del prolungamento, la Tessera e il documento del prolungamento da mostrare in caso di verifica.

Una volta processata la richiesta viene automaticamente emesso il voucher o la proroga, se spettante, e non è più possibile richiederne la modifica. È quindi necessario verificare l’esattezza di quanto dichiarato, prima dell’invio della richiesta.

Ti è stata inviata una mail contenente il codice del voucher oppure il titolo di proroga.
Qualora non riuscissi a visualizzarla nella posta in arrivo, prova a cercarla nelle cartelle “Spam” o “Posta Indesiderata”  “Promozioni” o “Cestino”. La mail arriva da Tiemme o da Sengerio

 

CHIUDI
CHIUDI